Servizio delle Iene su Badoo

badoo le iene lucciE’ di qualche mese fa il servizio fatto dalle Iene su famoso social network che tantissimi ragazzi conoscono e che si chiama Badoo.

In questo particolare servizio realizzato da Enrico Lucci emerge un mondo sommerso in cui per i giovani è davvero facile ottenere sesso e conoscere ragazzine spigliate e disinibite desiderose di fare incontri e/o soldi facili.

Come si capisce chiaramente dal servizio molti giovani fanno sesso senza preservativo e assolutamente noncuranti delle possibili conseguenze.

Ecco qui il link per visionare il servizio delle iene su Badoo:

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/388748/lucci-badoo.html

Quello che però non viene sufficientemente trattato nel servizio, almeno a mio modesto avviso, è il fenomeno del sesso a pagamento. Non si dice infatti che sono in continuo aumento il numero di ragazzine anche molto giovani che si iscrivono su Badoo con l’intento preciso di realizzare incontri chiedendo in cambio soldi.

In pratica, in base a quella che è la mia esperienza personale, sono tante le ragazzine che insoddisfatte della paghetta dei genitori decidono di guadagnare soldi facili su badoo mettendo a repentaglio la propria stessa incolumità.

Come non parlare poi delle cosidette cam girl di cui oramai badoo è pieno?

Ci avete fatto caso che sulla barra in alto (i cosidetti “riflettori”) scorrono spesso foto di ragazze bellissime (palesemente tratte da copertine di giornali etc) ed analizzando i profili in questione si legge che offrono spettacoli in cam a pagamento?

Avete mai provato ad acquistare uno di questi spettacoli? Io si. E sapete cosa è successo?

Che la ragazza in questione è sparita senza trasmettere nemmeno un fotogramma di se stessa.

Sono certo che molti di voli penseranno io sia stupido ad aver pagato senza prima essermi accertato che ci fosse davvero una ragazza dall’altra parte dello schermo ma non sono tanto stupido. Ho prima gentilmente chiesto alla ragazza di mostrarsi in un certo modo al fine di confermarmi la sua effettiva esistenza e che le immagini trasmesse fossero effettivamente in diretta e solo dopo ho corrisposto la somma pattuita.

E’ chiaro quindi che questa ragazza non avesse alcuna voglia di mostrarsi in cam ma solo ed esclusivamente di truffarmi.

Detto questo voglio solo aggiungere che il servizio delle Iene mette in luce un sacco di aspetti interessanti ma di certo non esaurisce la complessità e l’insieme di fenomeni e problematiche che ci sono e si evidenziano su Badoo e nel complesso mondo dei social network in generale.

Quello che mi colpisce ed incuriosisce particolarmente a proposito di badoo sono le ragioni che l’hanno portato ad essere un vero e proprio  social network del sesso sebbene esso sia nato con finalità assolutamente differenti e nei sui primi anni di vita era un social networ come tanti